La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > > > RAO Gastroenterologia - visita e procedure endoscopiche (EGDS e Colon)

RAO Gastroenterologia - visita e procedure endoscopiche (EGDS e Colon)

 

RACCOMANDAZIONI/SEGNALAZIONI 

Non richiedere controlli endoscopici prima dei 2 anni in presenza di una diagnosi di esofago di Barrett senza displasia 

Nel paziente con esofago di Barrett, il follow up con biopsie multiple secondo protocolli stabiliti può individuare la presenza di displasia, permettendone la terapia endoscopica e prevenendo l’insorgenza di adenocarcinoma esofageo. In particolare, il tasso di progressione annuale da esofago di Barrett (in assenza di displasia) ad adenocarcinoma era stimato storicamente intorno allo 0.5%, ma studi recenti suggeriscono che tale tasso di progressione possa essere significativamente minore. Non è dimostrata con studi prospettici l’efficacia della sorveglianza sull’incidenza di adenocarcinoma e sulla mortalità, ma studi retrospettivi confermano questi dati e tutte le società scientifiche concordano sull’indicazione al follow up.

 

Non richiedere colonscopie di controllo prima degli intervalli consigliati nel follow up di polipectomie effettuate nel corso di una colonscopia di buona qualità (raggiungimento del cieco, pulizia adeguata, …)

In caso di polipectomie l’indicazione al follow-up dev’essere data dal medico che ha effettuato l’endoscopia solo ed esclusivamente dopo che avrà preso visione dell’esame istologico. 
Si raccomanda caldamente l’incentivazione dell’adesione ai  programmi locali di screening  ed al rispetto delle tempistiche di follow-up suggerite nel loro ambito.
Si raccomanda altresì di valutare attentamente le possibili controindicazioni e/o gli effetti  collaterali e le complicanze sia della preparazione alla colonscopia sia dell’esame stesso specie in persone anziane e “fragili”. 
 

Celiachia

Presso l’U.O.S.D. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva con sede in Dolo è attivo un ambulatorio specifico, autorizzato dalla Regione Veneto al rilascio della certificazione  di Celiachia nelle persone adulte.
L’ambulatorio opera anche nel follow-up della malattia ed è in fase di adeguata “strutturazione” presso il CUP. Nel frattempo per qualsiasi chiarimento e/o informazioni i medici potranno far riferimento alla responsabile, D.ssa Adriana Sergio, al n. di telefono 0415133423.

Ultimo aggiornamento: 14-12-2015
Condividi questa pagina: