La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info

GenitoriPiù

 
Campagna per la Promozione della salute nei primi anni di vita - 7 AZIONI per la SALUTE del BAMBINO e della COMUNITÀ 
La campagna GenitoriPiù, istituita dalla Regione Veneto, già dal 2006 ( DGR 3848/2006) per dare supporto al superamento dell’obbligo vaccinale, fornisce una cornice più ampia di valorizzazione delle competenze genitoriali, attraverso un ventaglio di azioni convergenti di dimostrata efficacia per la salute dei bambini. Infatti oggi la prevenzione dovrebbe essere intesa come opportunità di salute e partecipazione informata piuttosto che imposizione legale.  
Sono solo i genitori che, opportunamente consigliati, possono mettere in atto tutte le altre azioni positive promosse dalla Campagna, volte al benessere dei propri figli.  
Dal punto di vista del metodo viene pertanto segnato il passaggio da un sistema prescrittivo ad una scelta consapevole e partecipata, totalmente in linea con il concetto di “fiducia”. È inoltre ormai acquisito che interventi centrati sulla promozione simultanea di pratiche che tendono a ridurre i diversi fattori di rischio comportano effetti sinergici con un atteso miglior profilo costo/efficacia rispetto ad interventi finalizzati a modificare singoli fattori, richiamando alla partecipazione attiva come denominatore comune. 
La campagna GenitoriPiù va considerata un’occasione di sensibilizzazione della popolazione e degli operatori nell’ambito della promozione della salute perinatale e infantile. Essa promuove prioritariamente, in quanto di efficacia dimostrata e con effetti importanti sulla salute, interventi finalizzati alla promozione delle seguenti pratiche:
 
1)      L’ assunzione di adeguate quantità di acido folico nel periodo periconcezionale;
2)      L’ astensione dal fumo di sigaretta durante la gravidanza e nei luoghi frequentati dal bambino;
3)      L’ allattamento al seno esclusivo nei primi sei mesi di vita;
4)      La posizione supina nel sonno nel primo anno di vita;
5)      L’ utilizzo di appropriati mezzi di protezione del bambino negli spostamenti in automobile;
6)      Le vaccinazioni;
7)      Promozione della lettura ad alta voce ai bambini in età prescolare.
 
Sommariamente le sette azioni e il loro valore preventivo possono essere sintetizzati nella tabella seguente:
 
Comportamento

Protezione nei confronti di

1. Assunzione di acido folico Spina bifida*, anencefalia*, labiopalatoschisi, malformazioni congenite cardiache, urinarie,degli arti ecc.
2.1 Astensione dal fumo, prenatale Basso peso neonatale*, prematurità*, mortalità perinatale*, SIDS
2.2 Astensione dal fumo, postnatale Patologie delle prime vie respiratorie*, SIDS*

3. Allattamento materno

Infezioni gastrointestinali*, infezioni delle prime vie respiratorie*, SIDS* obesità, difficoltà cognitive e relazionali
4. Posizione supina del lattante SIDS*(sindrome della morte in culla)
5. Utilizzo di mezzi di protezione in auto Traumi da incidenti stradali*
6. Vaccinazioni Specifiche malattie infettive*

7. Lettura ad alta voce

Difficoltà cognitive e relazionali, dislessia
 


Informazioni dettagliate sugli effetti delle singole azioni, bibliografia, risposte alle domande più frequenti e notizie su tutti i progetti di prevenzione e promozione della salute materno infantile possono essere reperite, da utenti e professionisti, accedendo al sito istituzionale della campagna www.genitoripiu.it .
 
Ultimo aggiornamento: 27-11-2015
Condividi questa pagina:
 
Ricerca nel sito
ulss3