La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info

SER.T Mirano

 

Indirizzo

Via Castellantico, 8 – 30035 Mirano (VE)

 

Direttore

dott. Nicola Gentile
 

Tel.

041 5795421, lunedì dalle ore 9.00 alle ore 9.30 e dalle ore 12.30 alle ore 13.00, da martedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

 

Fax:

041 5795439

 

Mail:

sertmirano@ulss13mirano.ven.it

 

Orari

ATTIVITA' AMBULATORIALE
da lunedì a venerdì su appuntamento

ORARIO DISTRIBUZIONE - TERAPIE FARMACOLOGICHE

lunedì dalle ore 7.00 alle ore 8.30 e dalle ore 12.00 alle ore 13.30

da martedì a venerdì dalle ore 7.00 alle ore 8.30 e dalle ore 11.00 alle ore 13.30

 

Modalità di accesso

Tramite Segreteria dell’Unità Operativa 

Visita urgente: tramite Pronto Soccorso e/o consulenza urgente richiesta dal Medico di Medicina Generale o da altro Servizio specialistico

 

Il Ser.T. è la struttura sociosanitaria di riferimento per utenti con problemi legati all'uso di sostanze legali (alcol, tabacco, taluni psicofarmaci) e illegali (eroina, cocaina, cannabis, ecstasy) e per i loro familiari. Si occupa inoltre di utenti con Disturbi Alimentari e gioco d’azzardo patologico (G.A.P).

Eroga interventi di prevenzione, cura, riabilitazione e reinserimento, anche mediante progetti di intervento gestiti in cooperazione con altre strutture o istituzioni (Comunità Terapeutiche, Associazioni di volontariato, Comuni, Prefetture, Scuole).

 Collabora con  i Reparti Ospedalieri e gli altri servizi dell'Az. U.L.S.S. e con i Medici di Medicina Generale per aspetti di competenza. Valuta gli inserimenti in comunità terapeutica e “accompagna” gli utenti sia prima che durante il percorso comunitario, anche in vista del reinserimento sociale e lavorativo. 

All’ingresso in trattamento vengono valutate le risorse individuali del paziente, della sua famiglia e dell’ambiente di appartenenza, allo scopo di inibire l’uso di sostanze e di migliorare la qualità della vita del soggetto e di chi gli sta intorno.

 

Staff

dott.ssa Abdollahian Guiti, dott.ssa A. Da Ros (psicologa), dott.ssa C. Fabbian (psicologa), dott.ssa N. Favaro (psicologa), dott.ssa V. Zaffalon (psicologa), dott. R. Damiani (assistente sociale), sig. A.Cazzin (educatore professionale), sig.ra R.Bustreo (infermiera professionale), sig.ra V.Colli (infermiera professionale), sig.ra L.Marin(infermiera professionale), sig.ra M.Michieletto (infermiera professionale), sig.ra L.Spolaore (infermiera professionale, sig.ra C.Artusi (collaboratrice amministrativa), sig.raS.Pisanu (operatrice socio sanitaria)

Ultimo aggiornamento: 26-11-2015
Condividi questa pagina: