La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > > > U. O. S. Servizio Urgenza ed Emergenza Medica

U. O. S. Servizio Urgenza ed Emergenza Medica

Indirizzo

Edificio: 3
Piano: Terra
visualizza la piantina
 
Responsabile 
Dott. Roberto Marra
 

Tel.

118
 

Orari

24 ore su 24
 
L'Unità Operativa Semplice Servizio Urgenza ed Emergenza Medica è certificata Iso 9001:2008. 
Il 118 è il numero unico nazionale dell’emergenza sanitaria, attivo 24 ore su 24.
Il 118 si chiama in caso di:
- grave malore 
- incidenti domestici, stradali, sportivi o sul lavoro che richiedono interventi tempestivi 
- ricoveri d’urgenza 
- in tutte le situazioni certe o presunte di pericolo di vita.

La chiamata telefonica al 118 è gratuita e il numero si può comporre da qualsiasi telefono (anche senza credito). Alla chiamata risponde un operatore specializzato della Centrale Operativa di riferimento, che in funzione dell’evento descritto provvederà a fornire la risposta più adeguata. 

Chi effettua la chiamata deve inoltre indicare con calma e precisione il luogo da cui telefona (indirizzo esatto e numero di telefono), cosa è accaduto, dove è accaduto, il numero e la condizione fisica delle persone coinvolte.

Il soccorso pre-ospedaliero, e non il trasporto, è l’obiettivo principale del Servizio Urgenza ed Emergenza Medica (SUEM).  
Dolo-Emergenza può garantire livelli di intervento sul posto differenziati in base alle necessità cliniche del paziente: assistenza medica ed assistenza infermieristica.

Il personale infermieristico è specificamente addestrato e continuamente aggiornato per prestare le prime cure ai pazienti. Il soccorso medico sul territorio, con ambulanza o con automedica, è riservato ai pazienti in condizioni critiche: riducendo l’intervallo tra l’evento e l’inizio delle terapie è possibile ridurre la mortalità e limitare l’incidenza di esiti invalidanti. Tutti i mezzi hanno a bordo dotazioni sanitarie e tecniche per consentire il supporto e il monitoraggio delle funzioni vitali, l’estrazione e l’immobilizzazione dei feriti. 
 
  

 
Ultimo aggiornamento: 23-11-2015
Condividi questa pagina: