La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > > > Disturbi del respiro sonno-correlati (Apnee del sonno) - Pneumologia - Ambulatorio

Disturbi del respiro sonno-correlati (Apnee del sonno) - Pneumologia - Ambulatorio

Indirizzo

Via XXIX Aprile, 2 - 30031 Dolo (Ve) 
Edificio: 3
Piano: 4° 

 

Tel.

041 5133338

 

Fax:

041 5133559

 

Mail:

pneumologia.dolo@ulss13mirano.ven.it

 

Orari

lunedì dalle ore 11.00 alle ore 12.00

 

Modalità di accesso

PRESTAZIONI DIAGNOSTICO AMBULATORIALI: tutte le prestazioni diagnostico ambulatoriali vengono effettuate previa richiesta compilata sul ricettario regionale dal medico richiedente. Per prenotazioni contattare il CUP Aziendale.

 

Comprendono un gruppo di malattie respiratorie caratterizzate da un’alterazione del respiro durante il sonno, la più comune delle quali è la “sindrome delle apnee ostruttive nel sonno” o “malattia dei grandi russatori”. Nota anche come OSAS (Obstructive Sleep Apnea Sindrome), questa malattia è caratterizzata da sonnolenza diurna e russamento notturno ed è legata alla comparsa, durante il sonno, di episodi ripetuti di ostruzione parziale o completa delle vie aeree superiori che portano all’assenza totale (APNEA) oppure alla marcata riduzione (IPOPNEA) del flusso di aria attraverso il naso e la bocca. Nel soggetto adulto, la diagnosi di OSAS viene posta quando, a livello strumentale durante una intera notte di registrazione, vengono rilevati almeno 10 eventi per ora di sonno. Dovrebbero essere avviati all’accertamento diagnostico i pazienti che lamentano: russamento abituale (tutte le notti) e persistente (da almeno 6 mesi); pause respiratorie riferite dal partner; risvegli con sensazione di soffocamento (in soggetto russatore non necessariamente abituale); sonnolenza diurna. Il reparto di Pneumologia, per l’accertamento diagnostico, offre la possibilità di eseguire un monitoraggio cardiorespiratorio completo che prevede la registrazione di rumore respiratorio (russamento), flusso aereo oro-nasale, movimenti toraco-addominali, frequenza cardiaca, ossimetria, posizione corporea. Altre pazienti che possono presentare disturbi del respiro sonno-correlati sono quelli affetti da grave obesità, BPCO, insufficienza cardiaca, malattie neuromuscolari (es. distrofia, miastenia, SLA), malattie che coinvolgono colonna vertebrale o gabbia toracica (es. cifoscoliosi). 


Prestazioni erogate

Ultimo aggiornamento: 19-11-2015
Condividi questa pagina:
 
Ricerca nel sito
ulss3