La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > > > Indagine per infortunio sul lavoro

Indagine per infortunio sul lavoro


Questo procedimento si attiva in seguito alla notizia di infortunio che giunge su segnalazione dal Pronto Soccorso nell’immediatezza del fatto o dopo valutazione documentale di eventi precedentemente accaduti.
Il personale SPSAL, con qualifica di UPG, svolge le indagini nei casi in cui vi è stata violazione della normativa sulla sicurezza del lavoro e se vige la procedibilità d’ufficio (art 583 del Codice Penale), in relazione ai reati previsti dall’art. 589 Codice Penale (omicidio colposo) e 590 sempre del Codice Penale (lesioni personali colpose).
In seguito a segnalazione di infortunio dal Pronto Soccorso, nell’immediatezza del fatto, l’indagine è attivata immediatamente in caso di:
-   morte,
-   lesione grave (pericolo di vita, incapacità di attendere alle ordinarie occupazioni o malattia di durata superiore a 40 giorni, indebolimento permanente di un organo o di un senso)
-   lesione gravissima (malattia certamente o probabilmente insanabile, perdita di un senso, perdita o mutilazione di un arto che lo renda inservibile, ovvero la perdita di un organo o della capacità a procreare, ovvero la perdita o una permanente e grave difficoltà della favella, deformazione o lo sfregio permanente del viso).
Le indagini vengono svolte dal Tecnico della Prevenzione UPG in servizio di pronta disponibilità, sotto la direzione del Pubblico Ministero (secondo quanto disposto dal Codice di Procedura Penale).
 
La seconda modalità di attivazione della procedura di indagine di infortunio prevede che personale del Servizio esamini tutte le notizie di infortunio, anche i casi in cui non c’è immediata procedibilità d’ufficio, notizie che sono raccolte con diverse modalità: presa visione di tutti gli accessi al Pronto Soccorso nei presidi ospedalieri di Dolo e Mirano per infortunio sul lavoro; inoltro delle denunce di infortunio da parte di Enti (INAIL, Comune) e dalle Forze dell’Ordine; trasmissione per competenza territoriale delle copie di primi certificati di infortunio dagli altri SPSAL. La pratica è aperta qualora la dinamica dell’infortunio non sia chiara o vi siano i presupposti di una violazione della normativa sulla sicurezza sul lavoro: è attivata l’indagine preliminare (indagine breve per infortuni sul lavoro). A mezzo posta è inviato alla ditta ed all’infortunato un questionario utile alla ricostruzione dell’evento infortunistico. Tali documenti devono essere compilati in ogni parte, uniti all’eventuale documentazione richiesta e restituiti dall’azienda e dal lavoratore: l’analisi dei dati può portare all’archiviazione del procedimento o all’apertura di una vera e propria indagine secondo quanto previsto.
 
Anche la Direzione Provinciale del Lavoro può trasmettere allo SPSAL copia delle inchieste effettuate per infortuni di durata superiore a 30 gg (Inchiesta infortuni ex Art. 56 DPR 1124/65). In tal caso all’avvenuta segnalazione segue la verifica se sono già state svolte indagini da parte dello SPSAL: in caso affermativo, la relazione d'indagine viene inserita nel relativo fascicolo; se non vi sono precedenti indagini si valuta se aprire o meno un nuovo fascicolo, in cui verranno inseriti gli atti trasmessi dalla Direzione Provinciale del Lavoro.
 

Orari

Nell’immediatezza dei fatti e per casi perseguibili d’ufficio la procedura è attivata 24 ore su 24, festivi compresi (indagine in carico al Tecnico della Prevenzione UPG in servizio di pronta disponibilità).
 

Come usufruirne

Per informazioni è possibile telefonare al nr. 041 5133955.

Voci correlate

Ultimo aggiornamento: 18-11-2015
Condividi questa pagina:
 
Ricerca nel sito
ulss3