La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > > > Indagine per malattia professionale

Indagine per malattia professionale

Una malattia può essere definita “professionale” quando si contrae per esposizione a determinati rischi correlati al tipo di lavoro svolto (polveri e sostanze chimiche nocive, rumore, vibrazioni, radiazioni, misure organizzative, …) e si differenzia dall'infortunio in quanto è caratterizzata da una graduale, progressiva, lenta azione dei fattori presenti nell'ambiente di lavoro che possono compromettere la salute del lavoratore.
 
Qualora qualsiasi medico (medico competente, medico di famiglia, medico SPSAL, specialista, etc.) si trovi di fronte ad una diagnosi, anche solo sospetta, di malattia di origine professionale, ha l’obbligo di segnalare la patologia a diversi enti, mediante:
·    Compilazione del relativo certificato (vedi modello) da consegnare al lavoratore affetto dalla malattia, il quale deve trasmetterlo, entro 15 giorni, al proprio datore di lavoro, che a sua volta lo allega alla denuncia che invierà all’INAIL entro 5 giorni da quando ne ha avuto notizia, ai fini dell’accesso alle prestazioni assicurative. Nel nostro sistema giuridico la tutela delle malattie professionali opera attraverso un “sistema misto”, che prevede una distinzione tra malattie professionali “tabellate (sono elencate tassativamente in 2 tabelle distinte - Industria e Agricoltura - allegate al T.U. 1124/65),ritenute dalla legge indennizzabili perché di sicura origine lavorativa, e malattie professionali non tabellate (non incluse nelle liste), per le quali il lavoratore interessato deve dimostrarne l’origine lavorativa producendo all’INAIL documentazione evidenzi il nesso intercorrente tra la patologia denunciata e l’attività lavorativa svolta. Le denunce delle malattie “non tabellate” sono andate man mano aumentando e rappresentano oramai la maggioranza, mentre vi è una diminuzione delle malattie tabellate.
·    Denuncia alla Direzione Provinciale del Lavoro (vedi modello) per finalità preventive e statistico-epidemiologiche, della sospetta malattia professionale. L’obbligo della denuncia è previsto dall’art. 139, del DPR 1124/65 e la sua omissione è sanzionata. Copia di tale denuncia deve essere inviata alla Azienda sanitaria e alla sede INAIL competenti per territorio.
·    Inoltro di referto all’Autorità Giudiziaria (SPSAL) competente per il luogo dove è stata presumibilmente contratta la malattia. L’Autorità Giudiziaria competente per il territorio dell’A.ULSS 13 è rappresentata dal servizio SPSAL, il cui personale è in possesso della qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria è può pertanto svolgere le indagini per ricercare le cause della malattia e per individuare eventuali responsabilità penali.
 
Il personale sanitario del nostro Servizio, a seguito di referto o per sospetta malattia professionale riscontrata in un lavoratore visitato presso i nostri ambulatori, attiva la verifica della sussistenza del nesso di causa fra malattia denunciata e le mansioni svolte dalla persona. In particolare: sente a sommarie informazioni testimoniali il lavoratore o altri testimoni-colleghi; richiede documentazione tecnica alla ditta o alle ditte interessate; richiede documentazione sanitaria integrativa all’interessato o al medico competente (se nominato); sottopone il lavoratore ad accertamenti sanitari integrativi e utili a definire il caso; esegue sopralluoghi.
Qualora da questa indagine si ravvisino delle responsabilità penali di terzi, si procede alla trasmissione del fascicolo alla Procura della Repubblica.
 

Orari

Per informazioni è possibile telefonare al nr. 041 5133955.
 

Come usufruirne

Per informazioni è possibile telefonare al nr. 041 5133955.

Voci correlate

 

Documenti scaricabili

Ultimo aggiornamento: 18-11-2015
Condividi questa pagina:
 
Ricerca nel sito
ulss3