La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Disabilità adulta

Disabilità adulta

DISTRETTO N.1 – area nord Responsabile: Dott. Gilberto Tagliaro
e-mail gilberto.tagliaro@ulss13mirano.ven.it  tel.: 041.5795639
 
DISTRETTO N.2 – area sud Responsabile: Dott.ssa Piovan Patrizia
e-mail patrizia.piovan@ulss13mirano.ven.it tel.: 041.463733  int. 6
 
Si occupa: di persone, e loro famiglie, con disabilità intellettiva, sensoriale e motoria in età adulta e fino ai 64 anni residenti nel territorio dei distretti Socio-Sanitari n. 1 e n. 2 .
 
Cosa offre:
·         Consulenza e orientamento, presa in carico del disabile e della sua famiglia
·         Accompagnamento e inserimento in strutture semiresidenziali: Centri diurni
·         Inserimento in strutture residenziali: Comunità alloggio
·         Sostegno alla domiciliarità: Progetti
 
Come si accede: per appuntamento e senza impegnativa del medico telefonando:
·       Per i residenti nei Comuni di Martellago, Noale, Santa Maria di Sala, Scorzè a Martellago via Trento n. 83, tel. 041.5401142 interno 6, risponde A.S. dr.ssa Margherita Ziggiotto, fax 041.5409782, e-mail margherita.ziggiotto@ulss13mirano.ven.it
·       Per i residenti nei Comuni di Mirano, Spinea, Salzano a Mirano Via Miranese n.16, tel. 041.5795631, risponde A.S. dr.ssa Elisa Galzignato, fax 041.5795631, e-mail elisa.galzignato@ulss13mirano.ven.it
·       Per i residenti nei Comuni di Mira a Stravia Roma n. 6, tel. 049.9802470, risponde A.S. dr.ssa Monica Gastaldo
·       Per i residenti nei Comuni di Dolo, Stra, Fiesso d’Artico, Pianiga a Stra, via Roma n. 6, tel. 049.9802470, risponde A.S. dr.ssa Martina Prevedello, fax 049.9804907
·       Per i residenti nei Comuni di Campolongo Maggiore, Campagna Lupia, Camponogara, Fossò, Vigonovo a Camponogara tel. 041.463733 int. 6, risponde A.S. dr.ssa Anita Ghion, fax 041.5150318
 
·            Orario di accesso
Le persone interessate possono chiedere un appuntamento:
 
Distretto 1
Con il responsabile Dr. Gilberto Tagliaro  tel. 041.5795639 o inviando una mail a: gilberto.tagliaro@ulss13mirano.ven.it
o telefonando il martedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 all’Assistente Sociale:
·          Margherita Ziggiotto (comuni di competenza Martellago, Scorzè, Noale, S.M. di Sala) tel. 041.5401142 int. 6
·          Elisa Galzignato Assistente Sociale (comuni di competenza Mirano, Spinea, Salzano) tel. 041.5795631
 
Distretto 2
Con la Coordinatrice Dott.ssa Patrizia Piovan  tel. 041.463733int. 6-1 o inviando una mail a: patrizia.piovan@ulss13mirano.ven.it
o telefonando alla Sig.ra Mozzato Fiorella il mercoledì e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 (tel. 041.463733 int. 6-1)
 
 
CENTRO DIURNO
Finalità:  il mantenimento e sviluppo dell'autonomia personale delle relazioni interpersonali con e nell'ambiente di appartenenza; la promozione delle potenzialità e abilità della persona sul piano cognitivo, relazionale, sociale, creativo; il conseguimento di capacità lavorative in rapporto alle potenzialità e alle attitudini individuali; l’opportunità di vivere il più autonomamente possibile in un ambiente protetto e strutturato in base alle situazioni psicofisiche dei disabili inseriti.
 
Cos'è: è una struttura a carattere semiresidenziale, può essere a gestione diretta o privato/convenzionato e si articola in CDO e CDPD.
·         Nel Centro Diurno Occupazionale (CDO) è possibile operare nell’ambito delle residue abilità lavorative proponendo semplici lavori anche per ditte committenti esterne sempre con la diretta supervisione degli operatori.
·         Nel Centro Diurno Per Disabili l’attività è prevalentemente a scopo ludico e/o finalizzata a lavori ad utilità interna quali cartonaggio, ceramica, piccola falegnameria, ecc.
Cosa fa:
I CD attuano progetti educativi occupazionali, riabilitativi e terapeutici (intesi in senso generale e non come intervento specifico del personale della riabilitazione), su programmazioni annuali, mediante: l'accoglienza, l'inclusione sociale e la partecipazione in forma gruppale o individuale a iniziative educative e attività strutturate.
 
A chi è rivolto
A soggetti con disabilità psicofisica più o meno grave in possesso di certificazione di invalidità civile e ai sensi dalla Legge 104/92, in una età compresa tra i 16 e i 60 anni, che abbiano portato a termine l'iter scolastico dell'obbligo e per i quali non sia possibile prevedere alcun inserimento in Corsi di Formazione Professionale o che al termine di essi non sia possibile inserire in ambito lavorativo o in altre strutture.
 
I Centri Diurni nel territorio dell’Ulss 13 sono così dislocati:
 
a gestione diretta:
C.D.P.D. “Il Girasole”, via Fornase n. 53, Spinea (Ve), tel. 041.992665
C.D.P.D. “L’Albero Maestro”, via Moglianese Vecchia n. 154, Peseggia di Scorze' (Ve), tel. 041.448816
C.D.P.D. “Stella Polare”, via Damiano Chiesa n. 2, Olmo di Martellago (Ve), tel. 041.5460377
C.D.P.D. “G. Carducci”, via Ballo' n. 4, Scaltenigo di Mirano (Ve), tel. 041.5770449
C.D.P.D. “Medoacus”, via Molinella n.10, Mira (Ve), tel. 041.420680
C.D.P.D. “Caleidoscopio”, Via Dante Alighieri n. 55, Premaore di Camponogara (Ve), tel. 041.462090
C.D.P.D. “Il Sole”, via Roma n. 10, Campolongo Maggiore (Ve), tel. 049.9740027
 
a convenzione:
C.D. Occupazionale “Merlino”, via Colombo n.10, Salzano (Ve), tel. 041.5746241
C.D. Occupazionale “Tangram1”, via Colombo n.10, Salzano (Ve)
C.D. Occupazionale “Tangram2”, via Miranese n. 98/N, Mirano (Ve), tel. 041.5728474
C.D.P.D. “L’Arcobaleno”, via Martiri della Libertà n. 11, Dolo (Ve), tel. 041.5608242
C.D.P.D.“Cristallo”, via Lago di Misurina n. 15, Oriago di Mira (Ve), tel. 041.5630382
C.D.P.D. “Athena” Fondazione “Riviera”, via Pellestrina n. 15, Oriago di Mira (Ve), tel. 041.472555
Cofal “Progetto Insieme”, via Cappello n.42/44, Noventa Padovana (Pd), tel. 049.725749
 
Attività educativa pomeridiana
CERID Spinea, via Costa n. 1, tel. 041.992895
 
 
COMUNITA’ ALLOGGIO
Finalità: Assistenza a persone disabili adulte in un contesto protetto volto a ricreare il più possibile un ambiente familiare rassicurante e a garantire il recupero, il mantenimento e il potenziamento delle capacità di vita autonoma.
 
Cos'è: un Servizio che l'Ulss offre alle persone disabili adulte impossibilitate, per diverse ragioni, a rimanere nel nucleo familiare di origine. Le strutture a gestione privata convenzionata.
 
Cosa fa: attiva percorsi di residenzialità temporanea e /o definitiva.
 
Le Comunità Alloggio attuano progetti educativi: occupazionali, riabilitativi e terapeutici (intesi in senso generale e non come intervento specifico del personale della riabilitazione), su programmazioni annuali. Tutto questo mediante: l'accoglienza, l'inclusione sociale, la partecipazione in forma gruppale o individuale a iniziative educative e attività strutturate.
A chi è rivolto: a persone adulte con disabilità in possesso di certificazione di invalidità civile e ai sensi della Legge 104/92 che necessitano di assistenza e che non possono trovare una diversa collocazione a causa delle loro problematiche personali e familiari.
 
Comunità Alloggio in convenzione
Comunità Alloggio “La Villetta”, via Villetta n. 52, Salzano (Ve), tel. 041.5745321
Comunità Alloggio “L’Albatros”, via Belvedere n. 13, Mirano (Ve), tel. 041.434577
Comunità Alloggio “Il Mosaico”, via Pellestrina n. 13, Mira (Ve), tel. 041.5630778
 
Istituti o Comunità fuori territorio Ulss 13
-  Servizi Residenziali
 
 
SOSTEGNO ALLA DOMICILIARITÀ PROGETTI
Attraverso tre importanti progetti:
1. autonomia personale legge 284/1997 (mediante la formulazione di graduatorie su domanda)
2. aiuto personale legge 162/1998 (mediante la formulazione di graduatorie su domanda)
3. vita indipendente (vedi sotto)
 
Cos'è: Il Servizio fa riferimento alla Legge 162/98, che apportando delle modifiche alla Legge 104/92, definisce alcune misure di sostegno in favore delle persone con handicap grave.
 
Finalità: favorire la permanenza al domicilio supportando la famiglia nella gestione del quotidiano.
 
Cosa fa: in seguito ad un progetto, concordato con i Servizi Socio Sanitari dell'ULSS, si eroga un contributo a favore della persona con grave disabilità, gestito dalla famiglia della persona con grave disabilità, o chi per essa, su presentazione delle spese di assistenza, regolarmente giustificate da un punto di vista fiscale.
 
A chi è rivolto: a tutti i cittadini residenti nel territorio dell’ULSS e per i Progetti di Aiuto Personale viene richiesta la certificazione dello stato di Handicap, con connotazione di gravità ai sensi dell' articolo 3 della Legge 104/92.
 
 
VITA INDIPENDENTE (MEDIANTE LA FORMULAZIONE DI GRADUATORIE SU DOMANDA)
Cos'è: il Servizio fa riferimento alla Legge 162/98, che apportando delle modifiche alla Legge 104/92, definisce alcune misure di sostegno in favore delle persone con handicap grave.
 
Finalità: favorire la possibilità di auto-determinarsi attraverso l’autogestione del proprio progetto di Vita.
 
Cosa fa: in seguito ad un progetto, concordato con i Servizi Socio Sanitari dell'ULSS, si eroga un contributo a favore della persona con grave disabilità, su presentazione delle spese di assistenza autogestita, regolarmente giustificate da un punto di vista fiscale.
 
A chi è rivolto: a tutti i cittadini residenti nel territorio dell’ULSS.
 
Per i Progetti di Vita Indipendente viene richiesta la certificazione dello stato di Handicap, con connotazione di gravità ai sensi dell' articolo 3 della Legge 104/92, l’invalidità civile al 100% con Indennità di accompagnamento riconosciuta.
 
Inoltre, da quest’anno, con delibera della Regione Veneto vi è la possibilità di accedere ad un contributo all’assistenza familiare per malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) (mediante la formulazione di graduatorie su domanda).
Ultimo aggiornamento: 15-10-2015
Condividi questa pagina:
 
Ricerca nel sito
ulss3